Frequently Asked Questions

 

IQui troverai le ripsote a molte delle domande che forse ti poni da tempo. Se così non fosse, scrivici a info@progettoilizia.it.

01

02

03

Come si manifesta la Depressione in Gravidanza e nel Post Partum?

Ecco tutti i sintomi:

  • Tristezza, preoccupazioni e ansia prevalgono sulla gioia per la gravidanza e la prospettiva della maternità

  • Umore depresso per la maggior parte del giorno (sentirsi triste o vuota o essere vista sempre lamentosa dagli altri)

  • Marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte o quasi tutte le attività

  • L’idea di portare un’altra vita dentro di sè è angosciante o il bambino in pancia è vissuto come un corpo estraneo

  • Presenza di veri e propri attacchi di panico (intensa paura o disagio con sensazione di morire, di sofocare, tachicardia o dolore al petto, sudorazione, tremori, paura di perdere il controllo  o impazzire, sensazione di instabilità)

  • Perdita dell’appetito non dovuta alle nausee gravidiche o al contrario comparsa di iperfagia (mangiare troppo in modo nervoso)

  • Pensieri ricorrenti di morte, idee suicide

  • Insonnia persistente o ipersonnia (soprattutto oltre il terzo mese)

  • Mancanza di energia quasi ogni giorno che va oltre la normale stanchezza

  • Sentimenti di autosvalutazione o di colpa eccessivi e inappropriati quasi ogni giorno

(estratto dal sito http://www.mammeacrobate.com/essere-tristi-in-gravidanza-depressione-o-malessere-fisiologico/)

 

 

 

Quante Donne ne soffrono?

Fino al 23% delle donne in gravidanza soffre di depressione e che lo stesso vale per circa il 20% delle neo mamme. Il 90% delle mamme soffre di Baby Blues, ovvero di tristezza e stanchezza generalizzata con pianti frequenti per i primi 45 giorni. Se tale stato si prolunga oltre i 45 giorni, vuol dire che la mamma soffre di Depressione Post Partum. Questa si può manifestare entro il terzo anno di vita del bimbo. La domanda che ci si fa è perchè le ginecologhe, il dottore di base e in genere le persone non ne parlino mai ... o minimizzino... Le risposte sono molte:

1- ne hanno paura

2- sono ignoranti 

3- non hanno la capacità di ascoltare ed aiutare

 

 

 

Se ne può uscire ?

Se la malattia viene riconosciuta subito e quindi curata si guarisce entro il primo anno di vita del bambino. Diversamente la patologia si aggrava e può diventare invalidante. 

Esistono farmaci antidepressivi e ansiolitici totalmente compatibili con la gravidanza e con l'allattamento, basta esser ben seguite da Psicoterapeuta e Psichiatra.

Chi sono i Professionisti che entrano in gioco?

Bisogna distinguere tra gli specialisti essenziali e quelli che possono coadiuvare.

Essenziali:

  • Psicoanalista/Psicoterapeuta

  • Psichiatra

  • Ostetrica

  • Ginecologo

  • Neonatologo

  • Teratologo (colui che conosce i medicinali compatibil iin gravidanza e allattamento)

Chi invece può coadiuvare queste figure per un trattamento più completo?